Via Emilia

Dell’antica via Emilia sappiamo che ,quando Marco Emilio Lepido la tracciò, dovette curvarne il percorso per evitare un’ampia zona paludosa che si trovava tra gli attuali Romiti e la via Lughese. Infatti la via Emilia originaria corrispondeva all’attuale via Consolare, posta su un argine naturale dal quale sgorgava in passato acqua sorgiva ( la fontana di Riatti). Tuttavia, ancora oggi non ne conosciamo con esattezza l’andamento all’interno della città romana. Tracce dell’arteria stradale sono state ritrovate in piazzale della Vittoria e di fronte alla chiesa del Suffragio: era rettilinea e corrispondeva all’antico borgo Cotogni, ora corso della Repubblica. Un altro tratto è stato individuato in corso Garibaldi , all’altezza di Palazzo Manzoni (n.120).