Forlì

Ex-Ospedale Morgagni

Ospedale-Morgagni-2

L’ex ospedale civile Giovan Battista Morgagni si trova in Borgo Cotogni in pieno centro storico di Forlì. E’ composto da vari padiglioni dell’inizio del 900, sede per oltre 80 anni dell’ospedale civile della città. Dal 2004 l’ospedale si è trasferito a Vecchiazzano, unificandosi con il Pierantoni e formando l’ospedale Morgagni Pierantoni.

Venne edificato nei primi anni del ‘900 per colmare il problema dell’antico ospedale Casa di Dio, attivo fin dal 1772 e ubicato nel palazzo del Merenda in pieno centro a Forlì, che già nell’800 si era rivelato inadeguato e fu inizialmente intitolato ad Aurelio Saffi per essere successivamente rinominato col nome del celebre anatomopatologo nel 1921.

La struttura, per l’epoca all’avanguardia, era situata in un ampio parco nel centro storico di Forlì, in cui trovavano posto i sette padiglioni ospedalieri: il padiglione d’ingresso, il padiglione principale, il fabbricato servizi generali, il padiglione per malati di tubercolosi (Pneumologia), il padiglione per malati infettivi (Celtico), il servizio necroscopico e la lavanderia. A partire dal 1937 iniziarono i primi ampliamenti, sia con l’ingrandimento di alcuni padiglioni esistenti, sia con l’aggiunta del padiglione Chirurgia e della camera mortuaria. Tali ampliamenti proseguirono poi nel 1952 e 1964 con i padiglioni Rivalta e Ortopedia. Se all’inizio delle espansioni si era tentato di rispettare l’impianto planivolumetrico di inizio secolo, gli interventi fatti nel secondo dopoguerra portarono all’alterazione dell’equilibrio architettonico del complesso.

Il Morgagni fin dall’inizio della sua attività è stato sempre utilizzato come ospedale centrale di Forlì, ma a partire dal 1973 è iniziato il graduale trasferimento nel più periferico ospedale Pierantoni che inizialmente ospitava soltanto alcuni settori specialistici. Questo processo è sfociato nella definitiva fusione del 2004, quando la struttura venne totalmente trasferita nel nuovo padiglione Morgagni dell’ospedale Morgagni Pierantoni a Vecchiazzano.

Nel 1998, con un concorso internazionale volto alla sua riconversione, il comune di Forlì ha destinato L’area dell’ex ospedale al Campus di Forlì dell’Università di Bologna. Il progetto, dal costo previsto di 3,2 milioni di Euro, avrebbe permesso di trovare un’unica sede alle facoltà ed ai servizi universitari fino ad allora distribuiti in tutta la città.

Nel 2013-2014 è previsto il completamento della ristrutturazione dei padiglioni storici, che accoglieranno l’amministrazione del Polo, le facoltà, i dipartimenti, la biblioteca “Roberto Ruffilli” e laboratori informatici e linguistici, a cui si aggiungerà la costruzione del trefolo, un’avveniristica strada pedonale che attraverserà il campus servendo le aule per la didattica, contenute in tre blocchi anch’essi di nuova costruzione.

Ospedale Morgagni Pierantoni

L’attuale ospedale princincipale di Forlì, il Morgagni-Pierantoni, nacque dalla fusione del vecchio ospedale Morgagni col più decentrato Pierantoni.

Piazzetta Morgagni

Al centro della piazza Morgagni si erge il monumento a lui dedicato. Recati alla apposita pagina per saperne di più.

Chiesa di San Biagio

Questo medaglione, ora collocato sul muro esterno della chiesa di San Biagio a Forlì, è tutto ciò che rimane dell’originario cenotaffio dedicato a Giovan Battista Morgagni. L’opera venne distrutta, e con se anche la chiesa (poi ricostruita in tempi più recenti), in seguito ai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale.